.
Annunci online

mifaccilpiacere

Gli ultimi saranno gli ultimi

diario 15/5/2009

 


Ci risiamo, il nostro Filippo lo ha fatto un'altra volta.

La notizia è del 20 febbraio ma veniamo a saperlo solo in questi giorni, Facci ( più Belpietro in qualità di direttore de Il Giornale di allora) è stato condannato per aver diffamato (strano) i PM che chiesero il rinvio a giudizio di Berlusconi per corruzione in atti giudiziari (il processo in cui Mills è stato condannato mentre la posizione di Berlusconi è sospesa dal Lodo Alfano).

L’articolo diffamatorio è stato pubblicato il 18 febbraio 2006 su Il Giornale con il titolo “Gli ultimi saranno gli ultimi”

Secondo i giudici è accertata la natura diffamatoria ai danni del dott. Alfredo Robledo, Sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Milano.

Facci  (o chi per lui) dovrà risarcire il Giudice Robledo con 50.000 Euro in piu Il giudice ordina che la sentenza sia pubblicata una volta a caratteri doppi del normale, sulla pagina de “Il giornale” che ospita la cronaca giudiziaria, nonché sui quotidiani “La Repubblica” e “Corriere della sera” entro 60 giorni dalla comunicazione con addebito ai convenuti predetti delle relative spese.” Voi l’avete vista? ( è comparsa a pagina 38 del Corriere della sera del 14 maggio)

Facci è sempre in cerca di un padrone da servire, prima Craxi e ora Berlusconi

Riporto il testo dell’articolo

Gli ultimi saranno gli ultimi

Il Giornale del 18 febbraio 2006

Filippo Facci

 

Fiducia nella magistratura? Ma voi state scherzando. Uno la fiducia può officiarla se ha la disgrazia di ricoprire incarichi che lo vogliano fiducioso per galateo istituzionale: ma, non appena conoscesse fatti e persone nel dettaglio, dovete spiegarmi per quale ragione al

mondo dovrebbe aver fiducia in magistrati come Fabio De Pasquale e Carlo Robledo. Sono quelli che stanno formulando l’ennesima richiesta di rinvio a giudizio contro Berlusconi in campagna elettorale, sì. Robledo l’ho conosciuto da cronista a Monza, De Pasquale da cronista a Milano: e penso tranquillamente che la magistratura, quella in cui aver fiducia eccetera, di due come loro potrebbe tranquillamente fare a meno. Di Robledo non voglio dire una parola, perché ho il sospetto che ne avrebbe solo piacere. Di Fabio De Pasquale voglio ricordare che inquisì Giorgio Strehler con baccano internazionale e chiedendo la pena più alta: poi incassò un’assoluzione con formula piena. Indagò sui fondi neri Assolombarda: e la Camera respinse alcune richieste di autorizzazione a procedere che poi furono giudicate «persecutorie» dall’intero arco costituzionale, sinistre comprese. È il magistrato che promise la libertà a Gabriele Cagliari e poi se ne partì per il mare, disconosciuto dal Pool che mai lo volle con sé. A un così ricco medagliere mancava giusto qualcosa.



P.S. La pagina di Wikipedia dedicata a Filippo Facci è bloccata a causa delle sue minacce di denuncia